Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi, giornalisti e scrittori, presentano il nuovo numero di Città. Milano senza tempo al Teatro Franco Parenti di Milano, giovedì 18 maggio. 

Città non è proprio un giornale: è un atto d’amore verso Milano, ideata negli anni Novanta da una squadra talentuosa di giornalisti, fotografi e scrittori. Diretta da Guido Vergani dal 1997 al 2001 e da lui fondata con Carlo Orsi, la rivista raccoglie immagini uniche di Milano ad opera dei più importanti fotografi e fotogiornalisti italiani.

“Un occhio su Milano. Uno sguardo sulla città e sull’umanità trasparente di chi la vive. Ventiquatt’ore sezionate una per una dagli scatti di Maurizio Gjivovich. […] Luoghi, persone, storie e memorie che si intrecciano in una Milano che sembra avere la testa altrove, schiacciata dalle disuguaglianze e dal complesso dei migliori. Il cuore c’è ancora, per fortuna, ma i campi di forza appaiono dispersi, frantumati in mille solitudini. Servono collanti generazionali, dialoghi, sogni, visioni, un contrappunto etico all’espansionismo immobiliare, progetti per unire e ritrovarsi”.
– Giangiacomo Schiavi

La presentazione si svolgerà dalle ore 18.00 presso la Sala Grande del Teatro in Via Pier Lombardo 14, a Milano. All’incontro sarà presente, per i saluti, anche la Direttrice Andrée Ruth Shammah.

Per partecipare, biglietti qui.

Giovedì 18 maggio

La presentazione del nuovo numero di Rivista Città Milano al Teatro Franco Parenti

Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi, giornalisti e scrittori, presentano il nuovo numero di Città. Milano senza tempo al Teatro Franco Parenti di Milano, giovedì 18 maggio. 

Città non è proprio un giornale: è un atto d’amore verso Milano, ideata negli anni Novanta da una squadra talentuosa di giornalisti, fotografi e scrittori. Diretta da Guido Vergani dal 1997 al 2001 e da lui fondata con Carlo Orsi, la rivista raccoglie immagini uniche di Milano ad opera dei più importanti fotografi e fotogiornalisti italiani.

“Un occhio su Milano. Uno sguardo sulla città e sull’umanità trasparente di chi la vive. Ventiquatt’ore sezionate una per una dagli scatti di Maurizio Gjivovich. […] Luoghi, persone, storie e memorie che si intrecciano in una Milano che sembra avere la testa altrove, schiacciata dalle disuguaglianze e dal complesso dei migliori. Il cuore c’è ancora, per fortuna, ma i campi di forza appaiono dispersi, frantumati in mille solitudini. Servono collanti generazionali, dialoghi, sogni, visioni, un contrappunto etico all’espansionismo immobiliare, progetti per unire e ritrovarsi”.
– Giangiacomo Schiavi

La presentazione si svolgerà dalle ore 18.00 presso la Sala Grande del Teatro in Via Pier Lombardo 14, a Milano. All’incontro sarà presente, per i saluti, anche la Direttrice Andrée Ruth Shammah.

Per partecipare, biglietti qui.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

11 proposte per i nuovi centri culturali

Leggi l'approfondimento

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Valentina Sommariva

Terremoto, distruzione tra territori e comunità: la ricerca militante di Emidio di Treviri

17 Ottobre 2019

Cultura in movimento. Quale educazione vogliamo promuovere?

17 Maggio 2018

Per Luciano Floridi, ‘l’intelligenza artificiale non si presenta sotto forma di androidi – che non servono a niente’