Bertram Niessen, presidente di cheFare, parteciperà sabato 16 settembre al talk “Riprendiamoci lo spazio” nell’ambito del festival CULTO alla Cavallerizza di Torino, e dialogherà con Emanuele Braga e Chiara Fossati. In questa occasione Bertram Niessen presenterà il suo libro “Abitare il vortice“.

 

Talk: “Riprendiamoci lo spazio”  –  ore 17. 45

Lo “spazio” è da sempre un elemento fondamentale per la formazione dell’identità sia individuale che collettiva. Negli ultimi decenni stiamo assistendo a un progressivo annullamento dei luoghi dedicati all’espressione sociale e di conseguenza musicale, il cui principale risultato è una maggiore difficoltà a sviluppare una soggettività e un’empatia verso l’altro.

In antitesi a questa tendenza – che vede spesso, in un’ottica di polarizzazione tra la Città e i suoi spazi liminali, la promozione del decoro in contrapposizione al concetto di degrado – abbiamo assistito a diverse forme di riappropriazione, che hanno riportato al primo posto i corpi e la loro libertà di espressione.

Apriremo un dialogo partendo dalla fruizione delle diverse pratiche che sono state adottate in passato riguardo a musica, società e subcultura e quelle che potrebbero essere adottate in futuro, per contrastare il processo di normalizzazione che “avvolge” la città contemporanea.

Il talk avrà luogo alla Cavallerizza di Torino, in Piazzetta Accademia Militare, 3.

Libro: “Abitare il vortice

Come le città hanno perduto il senso e come fare per ritrovarlo? É questa la domanda alla base del testo, che analizza il nostro modo di vivere le città durante e dopo la pandemia. Infatti la città è quell’organismo che attira sempre di più la popolazione, dove risiedono gli scambi che creano la vita moderna. Ma con il Covid è rimasta vuota, siamo rimasti tutti barricati dentro le nostre case, salutando nostalgici gli amici che vivevano in campagna. Quando la città ha riaperto i suoi spazi, come ci siamo trovati a riviverla? É cambiato qualcosa?

 

 

Sabato 16 settembre

Bertram Niessen partecipa con “Abitare il vortice” a CULTO a Torino

Bertram Niessen, presidente di cheFare, parteciperà sabato 16 settembre al talk “Riprendiamoci lo spazio” nell’ambito del festival CULTO alla Cavallerizza di Torino, e dialogherà con Emanuele Braga e Chiara Fossati. In questa occasione Bertram Niessen presenterà il suo libro “Abitare il vortice“.

 

Talk: “Riprendiamoci lo spazio”  –  ore 17. 45

Lo “spazio” è da sempre un elemento fondamentale per la formazione dell’identità sia individuale che collettiva. Negli ultimi decenni stiamo assistendo a un progressivo annullamento dei luoghi dedicati all’espressione sociale e di conseguenza musicale, il cui principale risultato è una maggiore difficoltà a sviluppare una soggettività e un’empatia verso l’altro.

In antitesi a questa tendenza – che vede spesso, in un’ottica di polarizzazione tra la Città e i suoi spazi liminali, la promozione del decoro in contrapposizione al concetto di degrado – abbiamo assistito a diverse forme di riappropriazione, che hanno riportato al primo posto i corpi e la loro libertà di espressione.

Apriremo un dialogo partendo dalla fruizione delle diverse pratiche che sono state adottate in passato riguardo a musica, società e subcultura e quelle che potrebbero essere adottate in futuro, per contrastare il processo di normalizzazione che “avvolge” la città contemporanea.

Il talk avrà luogo alla Cavallerizza di Torino, in Piazzetta Accademia Militare, 3.

Libro: “Abitare il vortice

Come le città hanno perduto il senso e come fare per ritrovarlo? É questa la domanda alla base del testo, che analizza il nostro modo di vivere le città durante e dopo la pandemia. Infatti la città è quell’organismo che attira sempre di più la popolazione, dove risiedono gli scambi che creano la vita moderna. Ma con il Covid è rimasta vuota, siamo rimasti tutti barricati dentro le nostre case, salutando nostalgici gli amici che vivevano in campagna. Quando la città ha riaperto i suoi spazi, come ci siamo trovati a riviverla? É cambiato qualcosa?

 

 

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Quindi, cheFare?

Iscriviti al corso

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Biennale Teatro 2023. I luoghi ci determinano

17 Luglio 2023

Le biblioteche digitali conquistano gli italiani durante il lockdown: cosa offrono e cosa manca ancora

28 Ottobre 2020

Falliti di successo: il futuro dei nuovi media va costruito sugli errori