Sabato 15 e domenica 16 giungo si terranno – nella sede di Magnete al Quartiere Adriano di Milano –  le prime due giornate della terza edizione di BTTF Back To The Future 2024 Human Made Festival, ideato e curato da Ecate Cultura con una Direzione Artistica Partecipata Under30 (composta quest’anno da ben 30 ragazze e ragazzi) e con le cittadine e i cittadini del quartiere, dedicato ai temi e ai linguaggi artistici del contemporaneo.

BTTF Project è un progetto di partecipazione che crea nuove relazioni tra diverse comunità, tra cultura e cittadinanza, sperimentando l’arte come condivisione e cooperazione, come possibilità di interpretare il presente e immaginare un futuro in cui ci sia ancora spazio per l’utopia.

BTTF Festival è un evento di arti performative, creato e realizzato da persone di generazioni e con biografie differenti, una comunità capace di collaborare e raccontarsi in una pluralità di immaginari, sguardi e voci.

La seconda parte del festival si terrà 27, 28 e 29 settembre.

Scopri tutto il programma qui.

Scarica la brochure qui.

 

 

Immagine di copertina di Francesco Capitani

Sabato 15 giugno

BTTF Project – Human made festival

Sabato 15 e domenica 16 giungo si terranno – nella sede di Magnete al Quartiere Adriano di Milano –  le prime due giornate della terza edizione di BTTF Back To The Future 2024 Human Made Festival, ideato e curato da Ecate Cultura con una Direzione Artistica Partecipata Under30 (composta quest’anno da ben 30 ragazze e ragazzi) e con le cittadine e i cittadini del quartiere, dedicato ai temi e ai linguaggi artistici del contemporaneo.

BTTF Project è un progetto di partecipazione che crea nuove relazioni tra diverse comunità, tra cultura e cittadinanza, sperimentando l’arte come condivisione e cooperazione, come possibilità di interpretare il presente e immaginare un futuro in cui ci sia ancora spazio per l’utopia.

BTTF Festival è un evento di arti performative, creato e realizzato da persone di generazioni e con biografie differenti, una comunità capace di collaborare e raccontarsi in una pluralità di immaginari, sguardi e voci.

La seconda parte del festival si terrà 27, 28 e 29 settembre.

Scopri tutto il programma qui.

Scarica la brochure qui.

 

 

Immagine di copertina di Francesco Capitani

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Scopri Rincontriamoci, il bando Di Compagnia di San Paolo per spazi sociali e culturali al tempo del Coronavirus

27 Aprile 2020

Il partito digitale: un’ipotesi per parlare di politica, ma senza prove

2 Ottobre 2020

‘Fare grafica editoriale’ di Franco Achilli è un libro che fa venire voglia di progettare

21 Febbraio 2019