Spazio13 è un nuovo centro culturale di Bari che aggrega e qualifica realtà giovanili, riunendo in sé realtà diverse. cheFare, assieme a dei partner locali, ha sviluppato un percorso partecipato di emersione e definizione dell’identità collettiva di Spazio13 attraverso un laboratorio e una pubblicazione.

Contesto

Spazio13è un nuovo centro culturale di Bari che aggrega e qualifica realtà giovanili, agendo da connettore e supportando i giovani nella ricerca di identità sociali e professionali. È la sede di 25 associazioni che si occupano delle cose più diverse: produzione musicale, teatro, danza e performing arts, creazione di giochi da tavolo e videogames, scolarizzazione e ricollocazione lavorativa dei migranti, artigianato, formazione ed educazione.


Spazio 13 è anche il frutto di un processo di rigenerazione urbana partecipato che ha visto nella relazione tra Pubblico e Privato un processo virtuoso, aperto, istituente e complesso. Una storia che valeva la pena essere raccontata.

Analisi

Trovare un’identità unica per uno spazio che ospita realtà così diverse è tutt’altro che facile. Per questo, assieme a dei partner locali abbiamo sviluppato un percorso partecipato di emersione e definizione dell’identità collettiva di Spazio13 attraverso un laboratorio e una pubblicazione.

Quindi cheFare?

“Il racconto della rigenerazione”è il laboratorio tenutosi nel 2021 a Spazio13, organizzato da Spazio13, cheFare e la Scuola Open Source. cheFare ha realizzato interviste sul campo, attivato processi di ascolto e narrazione partecipata, collaborato alla realizzazione partecipata del progetto grafico a cura di studentesse e studenti guidati da Alessandro Tartaglia e Carlotta Latessa dello studio FF3300.

“Spazio 13 – Una volta non c’era”è la pubblicazione a cura di cheFare, Spazio13, la Scuola Open Source che racconta la storia del nuovo centro culturale, seguendo il processo che da un’intuizione ha reso possibile la realizzazione di una realtà consolidata.

La pubblicazione è stata realizzata all’interno del progetto BA.BE.L.E finanziato da ANCI tramite il bando Sinergie, che prevede uno scambio di buone pratiche di innovazione sociale giovanile tra Comune di Bari e Comune di Bergamo. I testi sono a cura di: Federica Vittori, Bianca Barozzi. L’editing è stato fatto da Francesco Schettini e Serena Defilippo, a cui vanno i nostri ringraziamenti.

ANNO: 2021
LUOGO: Bari
OUTPUT: 1 laboratorio e 1 pubblicazione
CATEGORIA: Accompagnamento strategico e percorso editoriale

 

Tutti i nostri progetti sono pensati per creare le nuove forme di impatto culturale e lo facciamo insieme a comunità, organizzazioni e istituzioni — se questo progetto ti è piaciuto e vorresti svilupparne uno simile, contattaci per email e parliamone.