laPiazza

conoscere nuovi stakeholder insieme ai nuovi centri culturali durante laGuida, con cheFare

#Partecipazione

Scopri il programma
Un nuovo movimento culturale

Stiamo vivendo in un momento di profonda incertezza.

In tutta Italia migliaia di comunità e organizzazioni stanno rispondendo attraverso azioni culturali collaborative.

Abbiamo bisogno di nuove esperienze, competenze e prospettive per ripensare il significato della partecipazione.

Le conseguenze della pandemia di Coronavirus hanno rivoluzionato le visioni del futuro dell’intero pianeta e accelerato fenomeni di cambiamento e disparità che erano già in corso.

I nuovi centri culturali sono spazi di confronto, di scontro e di trasformazione, luoghi che davanti alle limitazioni richieste dal principio di distanziamento sociale devono affrontare la sfida di un ripensamento totale delle loro attività e del loro ruolo.

Noi siamo cheFare, agenzia per la trasformazione culturale, e stiamo costruendo un percorso di incontri, workshop e seminari per stimolare una presa di coscienza collettiva.

Questa è laGuida, il Festival Itinerante dei nuovi centri culturali promosso da cheFare: la prima fase si è svolta interamente online dal 22 giugno all’1 luglio 2020 e sta continuando con laPiazza. Scopri il programma e unisciti a noi.

laGuida è realizzata con il supporto della Fondazione Compagnia di San Paolo che, traendo spunto dall’agenda 2030 pensa ai nuovi centri culturali e ai presidi civici come spazi non solo di cultura ma anche di cittadinanza attiva. L’iniziativa ha inoltre il sostegno della Fondazione Unipolis.

Cos'è laGuida, il Festival dei nuovi centri culturali di cheFare

un articolo di Bertram Niessen, direttore scientifico di cheFare.

Un capannone abbandonato trasformato in teatro di comunità. Una biblioteca autogestita al piano terra di un complesso di case popolari. Una residenza per artisti in un borgo semi-abbandonato nel cuore degli Appennini. Ogni volta che vediamo un nuovo centro culturale sentiamo di trovarci di fronte a un nodo cruciale dell’infrastruttura culturale del paese.

In questo articolo spieghiamo perché facciamo laGuida.

LEGGI L'ARTICOLO

 

Condividi laGuida

Il Cartellone

Di cosa parliamo?

Mappa dei finanziamenti ai nuovi centri culturali in tempi di Coronavirus

13 ottobre 2020 dalle ore 15.00 alle 17.30

Un seminario per scoprire come policy maker ed enti erogatori stanno trasformando il loro modo di supportare i nuovi centri culturali.

Per alcuni il sostegno si è inserito all'interno di disegni più ampi legati all'innovazione sociale, culturale e civica. Per altri, è stato un'estensione di politiche territoriali legate alle Industrie Culturali e Creative o al terzo settore culturale. Per altri ancora, infine, si è trattato di un focus specifico di ricerca e sviluppo.

PRENOTA UN POSTO
 
Il Palinsesto

Tutti gli appuntamenti

Dal significato della partecipazione fino alla politica dietro al coinvolgimento, una rassegna per capire come costruire nuovi modi di partecipare in un’era sempre più incerta.



Costruire progettualità insieme ai nuovi centri culturali e i presidi civici

13 ottobre 2020 dalle ore 11.00 alle ore 12.30

Una tavola rotonda virtuale per conoscerci e metterci in contatto con i nostri partner, tracciare punti in comune e idee da sviluppare insieme tra realtà del territorio e costruire uno spazio di confronto e dialogo propositivo.

 

Costruire le politiche per i nuovi centri culturali in Italia

14 ottobre 2020 dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Un incontro per mettere in contatto nuovi centri culturali e presidi civici con i decisori, gli erogatori e i corpi intermedi di riferimento.

Se è giusto considerare ogni spazio come una storia a sé, è anche fondamentale iniziare a pensarlo come parte di uno scenario più ampio e complesso che riguarda tutto il paese ed un numero potenzialmente enorme di cittadini. L'oggetto, quindi, di politiche culturali specifiche.

SEGUI LO STREAMING
 

laCall to Action

È una mappatura nazionale dei nuovi centri culturali promossa da cheFare.

Compila il questionario

Cos'è cheFare?

cheFare è un'agenzia per la trasformazione culturale.

Siamo nati nel 2012, quando abbiamo inaugurato il primo bando per l’innovazione sociale a base culturale in Italia con il Premio cheFare, che in 3 stagioni ha erogato 350.000€ complessivi a 5 progetti vincitori.

Lavoriamo ogni giorno per la cultura in trasformazione. Pubblichiamo articoli sul nostro magazine L’Almanacco, organizziamo incontri, sviluppiamo progetti culturali e costruiamo percorsi di empowerment.

I nostri progetti fanno dialogare in modo inclusivo i nuovi soggetti della cultura collaborativa con i policy maker e le istituzioni culturali tradizionali.

Hai altre domande?

Dai un'occhiata alle nostre F.A.Q, oppure mandaci una mail.