Gestire i depositi | Gérer les réserves è un progetto internazionale di formazione e scambio, sul tema della cura e gestione dei depositi, frutto della curatela condivisa di Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali e Institut Nationale du Patrimoine (INP) di Parigi.

Questa iniziativa internazionale nasce con l’intento di promuovere il consolidamento di reti istituzionali e la costruzione di una comunità di pratica tra professionisti nel campo della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale tramite la conoscenza diretta delle esperienze, la condivisione di pratiche, e la ricerca comune di metodi e soluzioni innovative rispetto alla gestione dei depositi, tema di particolare interesse nel dibattito museologico contemporaneo.

 

 

Foto di Xavier von Erlach su Unsplash

A chi si rivolge:

Professionisti del patrimonio culturale impiegati nella cura e nella gestione di depositi di istituzioni culturali.

Obiettivo generale:

Il progetto ha come ultimo fine la costruzione di una comunità di pratica internazionale per la condivisione di esperienze e la ricerca comune di metodi e soluzioni innovative.

Richiesta:

La candidatura va presentata attraverso l'apposita procedura disponibile al link riportato alla fine della pagina, entro le ore 18.00 del 24 novembre 2023. La procedura richiede la descrizione della propria esperienza, formativa e professionale, ed una lettera motivazionale.

Pubblicazione:

09/11/2023

Deadline:

24/11/2023

Cosa offre:

Due periodi di mobilità in Francia (11-15 marzo 2024) e poi in Italia (13-17 maggio 2024), in cui, attraverso lezioni, tavole rotonde, visite sul campo e condivisione di esperienze e casi-studio, si approfondiscono alcuni temi rilevanti per la gestione dei depositi di musei e/o parchi archeologici, come l’accessibilità, la sicurezza, la conservazione, il digitale.

Requisiti:

Il bando si rivolge a 10 professionisti italiani e 10 professionisti francesi provenienti da istituzioni museali, parchi archeologici, spazi espositivi, pubblici e privati, impegnati con incarichi e responsabilità nella cura e nella gestione dei depositi. Si richiede un
livello sufficiente di padronanza di entrambe le lingue (livello B2).