Domenica 11 giugno dalle 10:00 alle 13:00 verrà aperto in Triennale Milano un tavolo di lavoro sul tema “La casa e la città”. L’evento si terrà nell’ambito della Triennale Arch Week.

Il tavolo sarà moderato da Federica Verona. I relatori saranno: Bertram Niessen (cheFare / Abitare il vortice), Ermanno Ronda (Sindacato Inquilini), Franz Forcolini (Abitare Via Padova), Massimo Bricocoli (OCA) e Sara Gainsforth.

Per partecipare al tavolo è necessario iscriversi qui.

La casa e la città

Milano, pur essendo una città attrattiva, non sembra in grado di rispondere efficientemente alla richiesta abitativa in modo inclusivo. La questione del diritto alla casa coinvolge tutti gli attori che oggi trasformano la città e riguarda i nuovi interventi di housing sociale, ma anche la gestione del patrimonio residenziale pubblico esistente. Il fatto che l’abitare e la casa rientrino ad essere centrali nel dibattito pubblico e politico, mette in evidenza come lo crescita di una città come Milano debba ancora fare i conti con l’impatto delle grandi trasformazioni, con i processi di gentrificazione e la disuguaglianza urbana. In questo senso la riflessione sulla casa è una chiave di lettura fondamentale per osservare criticamente il modello di sviluppo urbano attuale e, rispetto ad esso, interrogarsi su quale futuro sia auspicabile per Milano.

 

Immagine di copertina: Marius George Oprea su Unsplash

 

Domenica 11 giugno

La casa e la città: un tavolo di lavoro alla Triennale Arch Week

Domenica 11 giugno dalle 10:00 alle 13:00 verrà aperto in Triennale Milano un tavolo di lavoro sul tema “La casa e la città”. L’evento si terrà nell’ambito della Triennale Arch Week.

Il tavolo sarà moderato da Federica Verona. I relatori saranno: Bertram Niessen (cheFare / Abitare il vortice), Ermanno Ronda (Sindacato Inquilini), Franz Forcolini (Abitare Via Padova), Massimo Bricocoli (OCA) e Sara Gainsforth.

Per partecipare al tavolo è necessario iscriversi qui.

La casa e la città

Milano, pur essendo una città attrattiva, non sembra in grado di rispondere efficientemente alla richiesta abitativa in modo inclusivo. La questione del diritto alla casa coinvolge tutti gli attori che oggi trasformano la città e riguarda i nuovi interventi di housing sociale, ma anche la gestione del patrimonio residenziale pubblico esistente. Il fatto che l’abitare e la casa rientrino ad essere centrali nel dibattito pubblico e politico, mette in evidenza come lo crescita di una città come Milano debba ancora fare i conti con l’impatto delle grandi trasformazioni, con i processi di gentrificazione e la disuguaglianza urbana. In questo senso la riflessione sulla casa è una chiave di lettura fondamentale per osservare criticamente il modello di sviluppo urbano attuale e, rispetto ad esso, interrogarsi su quale futuro sia auspicabile per Milano.

 

Immagine di copertina: Marius George Oprea su Unsplash

 

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Cos’è cheFare?

Scopri i nostri progetti

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Quale relazione tra istituzione e cittadinanza? Messina e le municipalità ribelli

La società automatica secondo Bernard Stiegler: lo stato della mutazione

10 Agosto 2022

L’innovazione dei Bollenti Spiriti

7 Ottobre 2013